15enne fa visita alla tomba della mamma: violentata al cimitero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:04

La piccola di 15 anni non ha avuto scampo dalle grinfie del custode, un uomo di 63 anni, che l’ha violentata brutalmente.

Monreale

Condannato a 4 anni di carcere l’uomo di 63 anni che ha abusato all’interno del cimitero di Buccinasco di una giovane di 15 anni.

I fatti risalgono a qualche mese fa, quando la ragazza si recava spesso sulla tomba della madre per pregare.

La ragazza ha poi trovato il coraggio di denunciare l’uomo, che era il custode del cimitero e di farlo arrestare. L’uomo ha ora sulle spalle una condanna di 4 anni e due mesi con rito abbreviato da scontare.

LEGGI ANCHE >>> La professoressa abusava di lui, quindicenne voleva tagliarsi i genitali

LEGGI ANCHE >>> Si filma mentre abusa del figliastro sordomuto e pubblica i video in rete

Ragazzina abusata nel cimitero: era andata a trovare la madre morta, custode orco condannato

La sentenza è arrivata il 17 dicembre, dopo mesi dal fatto. La ragazza coraggiosamente era riuscita a denunciare l’uomo ed il suo caso era finito subito nel nuovo richiamo “codice rosso” per gli abusi sessuali subiti.

L’uomo vedendo spesso la ragazza recarsi al cimitero per pregare ed ha approfittato di lei durante una delle sue visite. L’incubo della piccola è durato mesi prima di riuscire a denunciare finalmente il suo aggressore. Così per il custode del cimitero era scattato l’arresto per violenza sessuale aggravata.

L’uomo era già noto per precedenti mafiosi alle autorità ed è stato posto subito sotto sequestro in attesa di giudizio, giudizio che lo ha visto poi colpevole.

Questi lavorava nello stabile per conto di una cooperativa al quale il Comune di Buccinasco gli faceva gestire il servizio.

In aumento le violenze con abusi sessuali in questo 2020. La situazione di emergenza non ha certamente aiutato questo aspetto, ponendo sempre più in pericolo le donne che ricercano aiuto contro gli abusi.