Ultimi giorni per contagiarsi, non perdete questa occasione! Folla in Italia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:03

Folla nelle piazze e nelle strade di tutta Italia per la caccia all’ultimo regalo e all’ultimo respiro prima del lockdown.

Il titolo è ovviamente provocatorio. Sfogatevi adesso che poi tutti insieme dovete restare a casa e sperare che vada bene e non arrivi la terza ondata. Non importa se fino ad un minuto prima del lockdown si riempiono le piazze fino addirittura a chiuderle per la troppa gente, o si invadono le metropolitane con una marea di respiri che stanno vicini vicini. Quel che conta è restare a casa durante le feste, ma tanto già lo facevamo gli anni scorsi, che novità sarebbe?

I negozi a Natale e Santo Stefano, più Capodanno, chi li ha mai aperti? Nessuno, a parte i ristoranti per chi festeggia di nicchia e non ha tutta sta voglia di cucinare a casa. Per il resto, tutto il clamore fatto per chiudere tutto, è inutile. Inutile soprattutto se prima dello stop, ognuno può fare ciò che vuole, compreso contagiarsi in mezzo a fiumi di gente. Altro che assembramento! C’è più gente degli scorsi anni perché ci hanno voluti fuori tutti insieme, nemmeno volessero farci l’immunità di gregge, di nascosto. Gli anni scorsi, almeno, c’erano sì i soliti ritardatari, ma le spese erano organizzate meglio.

LEGGI ANCHE >>> Bollettino 19 dicembre: il lockdown spazza via il Natale, forse

LEGGI ANCHE >>> Buon Natale con restrizione: il paese conciato per le feste

Non perdete questa occasione per potervi contagiare: folla in tutta Italia

Cronaca di una follia organizzata: in centro a Roma, chiuso un tratto di via del Corso e due stazioni della metro. Tutti in giro per lo shopping natalizio, tanto che è scattata la chiusura momentanea al traffico pedonale di via del Corso all’altezza di Largo Goldoni, e questo per far defluire meglio la marea umana di persone.

Chiuse anche le stazioni della metropolitana A di Flaminio e Spagna. I treni al momento transitano senza fermarsi.

A Napoli non sono da meno. Via Toledo è gremita di gente, complice il bel tempo. Assembramenti anche a Torino e Milano. Il sovraffollamento nel centro di Milano per lo shopping natalizio si fa sentire anche sui mezzi pubblici. Oggi, sabato 19 dicembre, l’accesso alle stazioni è stato chiuso ripetutamente per non superare la capienza consentita. Lo ha reso noto Atm, l’azienda dei trasporti milanese.