Follia domestica: Prima picchia i figli poi lancia il cane dal terzo piano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:32

L’incredibile vicenda arriva da Udine, dove un trentottenne è stato fermato per maltrattamenti e uccisione di animali.

Cane
Cane (Facebook)

Un episodio di inaudita follia, che arriva da Udine. Violenza domestica, in tutta la sua orribile manifestazione. Un uomo ubriaco, un genitore, che chissà per quale ragione al mondo non riesce a contenere rabbia e probabilmente frustrazione. E allora si vendica, su quanto ha di più caro, sui propri figli, qualcosa di orribile, di inaccettabile. Un padre che picchia i propri figli, per cosa? Per niente, perchè niente giustificherebbe tale violenza.

Non pago di aver malmenato i propri figli, l’uomo molto ubriaco, si scaglia contro il cane di questi. Lo prende, e con lucida e terribile freddezza lo lancia via dal terzo piano. L’animale muore sul colpo. Qualcuno chiama i soccorsi, le forze dell’ordine, forse perchè si rende conto che li vicino sta succedendo qualcosa non bello. Servono le forze dell’ordine per placare la furia dell’uomo, ormai praticamente perso nella sua follia.

LEGGI ANCHE >>> Violenza sessuale, confermata in Appello la condanna per Robinho

LEGGI ANCHE >>> Uccide la moglie con tanta violenza, poi è lui a chiamare i carabinieri

Follia domestica: Moglie e figli al sicuro presso un centro antiviolenza

L’arrivo dei soccorsi, oltre a constatare il decesso del povero cane, morto sul colpo, hanno fermato la furia dell’uomo e portato al sicuro moglie e figli che in quel momento erano con loro. Dopo essersi accertati delle buone condizioni di salute i tre saranno in ogni caso ospitati e protetti presso un centro antiviolenza.

Per l’uomo, lo stato di fermo e l’accusa di maltrattamento in famiglia, lesioni ed uccisione di animali. Un attimo di vera e propria follia, che ha rapito l’uomo portandolo nella più becera dimostrazione di quanto un uomo possa essere terribilmente violento e preso da chissà quale ira. Le vittime, i suoi figli ed il povero cane.