Gioco allo schiaffo più forte: 19enne uccide il suo papà

Ci sono giochi, che definire giochi è davvero esagerato. In uno di questi, un 48enne ci rimette la vita, la mano assassina del figlio.

Schiaffo
Schiaffo (Facebook)

Lui è un 48enne veterano dell’esercito, suo figlio, appena 19 anni. Una storia tremenda che arriva dalla Gran Bretagna. Una storia di qualche anno fa, ma che al momento vede in corso un processo ed è giusto ricordarla. Un gioco, un’assurda gara tra chi fosse il più forte, qualcosa che padre e figlio facevano spesso, lui veterano, freddo e competitivo.

Il padre colpisce il figlio con uno schiaffo e lo invita a reagire, ma il giovane non vuole, anzi prova a stringere a se il padre proprio per non colpirlo, ma il genitore insiste, magari con qualche parola forte. Il ragazzo allora sferra il colpo, ma probabilmente esagera con la forza. Il 48enne cade in terra, morto.

LEGGI ANCHE >>> Uccide la moglie con tanta violenza, poi è lui a chiamare i carabinieri

LEGGI ANCHE >>> Uccide la moglie con una coltellata: oggi è il giorno contro la violenza sulle donne

Gioco allo schiaffo più forte: Un gioco che i due facevano spesso

Come già accennato, i due erano soliti esibirsi in simili sfide, spinti dalla competitività del padre che probabilmente voleva sentirsi ancora forte e pronto a qualsiasi confronto. Ma quella volte le cose sono andate diversamente, tanto da rimetterci la vita.

Una storia assurda, che non lascia alcuno spazio alla riflessione, il bisogno di violenza, di una sfida, di qualcosa che probabilmente mantenga alto l’orgoglio che finisce in tragedia. Gratuita, senza alcun senso.