Stefano Cucchi: nel cuore di Roma una targa e un albero in suo onore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:50

Le opere in memoria di Stefano Cucchi sono state volute dal Comitato del Memorial e dal II Municipio di Roma. Ecco dove sono state realizzate 

Stefano Cucchi
Fonte Facebook – Fuori dal Gregge

Sono passati quasi 11 anni dalla tragica morte di Stefano Cucchi, venuto a mancare in carcere dopo essere stato fermato dai carabinieri. In tutto questo tempo sono stati molteplici i depistaggi, le bugie e i documenti nascosti, che hanno reso il caso ancor più misterioso ed intricato.

Per rendere omaggio alla sua memoria il II Municipio di Roma ha deciso di dedicargli delle opere semplici e al tempo stesso significative in un luogo importante e speciale per la cultura della città Eterna.

LEGGI ANCHE >>> Caso Stefano Cucchi, Arma e Difesa chiedono di essere parte civile

Stefano Cucchi, dove sorgono l’albero e la targa a suo nome

Nello specifico è stata piantato un albero di ulivo ed è stata messa una targa nel prato di Piazza Aldo Moro, adiacente l’ingresso della città universitaria de La Sapienza.

La scelta dell’albero non è per niente casuale, visto che l’ulivo è il simbolo della pace. All’inaugurazione delle opere erano presenti il professore Gabriele Scarascia Mugnozza, il presidente del II Municipio di Roma Francesca Del Bello oltre che Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, che si è sempre battuta per rendergli giustizia.

A tal proposito, ha esternato tutta la sua felicità: “Eravamo in pochi quando siamo partiti. In seguito abbiamo creato qualcosa di grande e alla fine ha prevalso la verità. Ritengo molto importante anche la scelta del posto visto che qui che si costruisce la cultura e il futuro”.

Insomma, dopo tanti anni in cui la verità è venuta meno, non solo Stefano Cucchi ha avuto giustizia (i due carabinieri accusati di pestaggio sono stati condannati a 12 anni per omicidio preterintenzionale), ma anche il riconoscimento da parte della città che lo ha visto crescere e purtroppo andare via a soli 31 anni.

Un albero per Stefano Cucchi, ad 11 anni dalla sua scomparsa, lo abbiamo piantato stamattina aderendo all’appello del…

Pubblicato da Francesca Del Bello su Lunedì 19 ottobre 2020

LEGGI ANCHE >>> Caso Cucchi, carabiniere supertestimone: “Stefano preso a botte e calci in faccia”