Non rispondeva al telefono: ritrovata morta in casa dallo zio a 29 anni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:00

Ludovica Taffon è stata ritrovata senza vita nella sua abitazione nella frazione di Ramuscello di Sesto al Reghena in Friuli Venezia Giulia

Carabinieri
Macchina dei Carabinieri (Fonte: Pixabay)

Una triste vicenda ha sconvolto una piccola comunità nel friulano. Ludovica Taffon ragazza di appena 29 anni è venuta mancare in circostanze misteriose nella sua abitazione situata in via Nievo nella frazione di Ramuscello di Sesto al Reghena in provincia di Pordenone.

La studentessa universitaria è stata ritrovata distesa sul letto dallo zio dopo che si è recato presso la sua abitazione dopo diverse telefonate senza risposte. Al suo arrivo la tragica scoperta. Ha provato a scuoterla senza ottenere risultati. Quindi ha lanciato l’immediato allarme ai Carabinieri della stazione di Cordovado, guidati dal maresciallo Christian Capovilla. Sul posto si sono recati anche i colleghi della Compagnia di Pordenone oltre che i sanitari del 118. Quest’ultimi non hanno potuto fare altro che constatare il prematuro decesso della ragazza nel fior degli anni.

Ludovia Taffon, autopsia per stabilire le cause del decesso

Friuli Venezia Giulia
Fonte Pixabay

Per forza di cose la Procura della Repubblica di Pordenone ha disposto l’autopsia sul corpo di Ludovica per capire in maniera approfondita le cause che hanno portato ad una morte apparentemente inspiegabile. Probabile che possa essersi trattato di un malore. Secondo una prima ricostruzione però sembra che fin da piccola avesse problemi cardiaci. Non rimane altro che aspettare i risultati degli esami per capire realmente cosa è successo.

La scorsa settimana sempre a Pordenone si era verificato un episodio piuttosto simile. Alessandra Francescutti (45 anni) insegnante delle scuole elementari di San Vito al Tagliamento è stata ritrovata morta nella sua abitazione situata in via Conte Camillo Panciera, nel cuore della città. Le indagini però hanno appurato che si è trattato di un suicidio. Assurdo se si pensa che aveva un marito e un bambino di 7 anni.

Tornando invece alle morte inspiegabili, in questi giorni ha fatto scalpore il caso di Bergamo, dove una neonata di appena 25 giorni è deceduta. Si era sentita male dopo appena due giorni di vita. A nulla sono servite le cure da parte dei medici che purtroppo non sono riusciti a salvarla.