Coronavirus, primo Comune in lockdown totale: “si esce solo per la spesa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:08

​Stop totale per un comune in provincia di Oristano. Se i contagi aumentano, altri sindaci potrebbero decidere per il lockdown.

fonte faro

I contagi sono in aumento e c’è chi non aspetta le decisioni del Governo e prende decisioni importanti e forti per i propri concittadini. E’ successo a Aidomaggiore, in Sardegna, provincia di Oristano. «Spostamenti casa – lavoro, acquisto e quanto altro necessita per le esigenze familiari, recarsi in farmacia o dal proprio medico curante». ha deciso il vice sindaco, Maria Lourdes Pala in vece del sindaco che è in isolamento perché positivo al Covid.

Dunque chiusura totale, come quando tutto è iniziato con la prima decisione annunciata in televisione dal premier Conte, a marzo.

Chiuse anche tutte le attività commerciali, ad eccezione, anche in questo caso come a marzo, delle rivendite di generi alimentari e di prima necessità come farmacie, parafarmacie, edicole e tabacchini.

L’ordinanza è in vigore da oggi, sabato 26 settembre, e terminerà il 4 ottobre, salvo aumento ulteriore dei casi di coronavirus. La drastica decisione è stata presa in merito al «peggioramento della situazione epidemiologica e la crescente diffusione del Covid-19 che ha fatto registrare, alla data odierna, due casi nel Comune di Aidomaggiore e, numerosi cittadini sono in attesa di effettuare il tampone naso-faringeo, poiché venute a contatto con soggetti positivi».

Coronavirus, primo Comune in lockdown totale: contagi giornalieri sfiorano i duemila casi

Il 25 settembre rimarrà nei ricordi come il giorno del triste record. Da quando è finito il lockdown non c’erano mai stati tanti contagi in 24 ore: 1.912. Giovedì erano 1.786. Il bollettino del Ministero della Salute riferisce anche di 20 decessi e di 107.269 tamponi effettuati.

L’unico dato confortante è che calano i ricoveri in terapia intensiva (-2 rispetto al giorno precedente), mentre i guariti salgono di 954 unità.

La Lombardia torna ad avere il triste primato delle Regioni più colpite con 277 casi in più, seguita dalla Campania (+253) e dal Lazio (+230). In Veneto i positivi in più sono 196, in Toscana 139, in Emilia Romagna 122, in Piemonte 120 e in Sicilia 107.