Taglio cuneo fiscale, arrivano gli aumenti in busta paga: ecco per chi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:41

Fino a 500 euro di aumenti nelle buste paga 2020 in seguiti al taglio del cuneo fiscale: ecco chi gioverà della misura, chi rientra e chi no

Taglio cuneo fiscale, arrivano gli aumenti in busta paga: ecco per chi
Banconote (fonte foto: pixabay)

Una fetta di lavoratori con busta paga riceverà quest’anno un aumento di stipendio grazie al taglio del cuneo fiscale: ecco quali sono i criteri per rientrare nella misura, chi insomma sorriderà e chi invece è tagliato fuori.

Gli aumenti infatti non riguardano tutti ma solo alcune fasce reddituali, con un incremento fino a 500 euro per chi ha un reddito che va dagli 8,200 euro ai 26,600 ogni anno. Chi in pratica ha acceso al bonus Renzi. Inoltre, grazie ai fondi stabiliti nella legge di bilancio, tra i lavoratori destinatari di tale aumento rientrano sin da luglio anche chi ha un reddito che va dai 26,600 ai 35,000 euro per anno.

In tal caso però, chi percepisce reddito che oscilla tra 26,600 e 34,000 avrà detrazioni intere; da 34,000 a 36,000€, in forma ridotta.

LEGGI ANCHE –> Bonus energia per bollette luce e gas: come ottenerlo sempre

TAGLIO DEL CUNEO FISCALE 2020, BENEFICI PER UNA FETTA DI LAVORATORI: QUANDO ARRIVERÀ L’UFFICIALITÀ

Taglio cuneo fiscale, arrivano gli aumenti in busta paga: ecco per chi
Euro (fonte foto: pixnio)

Arrivano dunque buone notizie per gli stipendiati che in seguito al taglio del cuneo fiscale e ai fondi stanziati nella legge di bilancio, vedranno un aumento in busta paga fino a 500 euro, poste le suddette condizioni reddituali.

A tal proposito, per tutti coloro che percepiscono un reddito che oscilla tra 8,200 e 15,000 euro, il bonus Renzi mutato in detrazione non intaccherà l’importo dei cedolini, poiché le stesse detrazioni azzerano l’imposizione.

L’aumento fino a 500 euro in questione si riferisce all’intero anno retributivo, quindi non sarà mensile ma annuale, e potrebbe poi aumentare nell’anno seguente.  Alcune voci sostengono che posso toccare anche i 1000 euro all’anno.

Ai lavoratori che potrebbero essere interessati da tale cambiamento non resta che informarsi, tenendo presento che al momento non c’è ancora nulla di ufficiale. La situazione potrebbe tuttavia cambiare in seguito alla pubblicazione del decreto attrattivo.

LEGGI ANCHE –> Bollo auto: come pagarlo dal 2020. Tutti i cambiamenti

Per quanto riguarda le stime, sarebbero circa 13,9 milioni i cittadini italiani che dovrebbero beneficiare dal suddetto taglio in questione.