Roma, sigilli ai mercatini di Natale di Piazza Navona

Non erano a norma, alcune bancarelle presenti a Piazza Navona, per i classici mercatini di Natale a Roma. Scattano sigilli e sanzioni

Roma, sigilli ai mercatini di Natale di Piazza Navona
Fonte foto: (Getty Images)

Della settimana scorsa, la notizia del sequestro in Campania, di quasi duecento chili di fuochi d’artificio, probabilmente destinati alla vendita, per la notte di Capodanno. Legate alle festività dei prossimi giorni, anche le bancarelle di Piazza Navona, a Roma, dove in serata c’è stato un blitz della Polizia.

Uomini che nella Capitale, riuscirono a sgominare una banda che faceva traffico di droga, meno di dieci giorni fa.  Oggi invece, è stata la volta dei mercatini natalizi, che in molte bancarelle, presentavano irregolarità.

Leggi anche: Ndrangheta in Umbria, arrestate decine di persone

Sequestri e multe ai mercatini di Natale di Roma

Roma, sigilli ai mercatini di Natale di Piazza Navona
Fonte foto: (Getty Images)

Ben dieci mercatini su trentadue, tra quelli presenti oggi in Piazza Navona per le imminenti festività natalizie, presentavano irregolarità. Per questo motivo oggi a Roma, sono intervenuti gli uomini della Polizia locale di Roma Capitale, costretti a sigillare le bancarelle non a norma e multare la manifestazione.

Al momento, la manifestazione natalizia è chiusa al pubblico per le violazioni al piano di sicurezza ed il responsabile tecnico che aveva autorizzato l’apertura, certificandone la regolarità è stato regolarmente denunciato.

Sul posto anche più di cento vigili per il controllo di alcuni giocattoli che venivano consegnati ai clienti come eventuali premi per la vittoria in alcuni classici giochi da mercatino. I giochi, più di seicento, erano tutti sprovvisti del regolare marchio CE. Tanti, gli altri illeciti, scoperti anche su altri banchi per cui sono scattati i sigilli.

Sul luogo stesso, erano messi anche in pericolo i passanti, di cui molti bambini, con la struttura posta nel luogo più centrale della piazza, predisposta proprio ad attività ludiche che non aveva il regolare certificato di prevenzione degli incendi ed era inoltre, priva di estintori. Per il fatto molto grave, è stata logicamente denunciata la titolare, una donna italiana di cinquantacinque anni. Le sanzioni, per le varie irregolarità tra bancarelle e struttura non a norma, ammontano ora, a circa 30.000€.

Leggi anche: Germania manda a casa diplomatici russi. La Russia si vendica

Gestione cookie