AIDS Running in Music a Milano: venerdì 20 la corsa per la ricerca

Venerdì 20 settembre Milano ospiterà la settima edizione della AIDS Running in Music: tutte le informazioni sull’evento e le installazioni in città.

aids running music milano
Venerdì 20 settembre a Milano la AIDS Running in Music (Facebook)

Per la prima volta sarà la città di Milano ad ospitare l’AIDS Running in Music (ARIM), l’evento sportivo non competitivo dedicato agli amanti di sport e musica che vogliono contribuire, divertendosi, alla ricerca contro l’HIV. Dopo sei edizioni a Monza, questa volta ci si posta nel capoluogo lombardo per l’evento podistico organizzato da ANLAIDS con il patrocinio del Comune di Milano, di Regione Lombardia, della Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano e dell’Università degli Studi di Milano.

L’appuntamento è fissato per venerdì 20 settembre alle ore 16 con l’apertura del villaggio allestito presso l’Arena Civica; la sfida tra i runner partirà alle 19.30 all’interno della verde cornice del Parco Sempione con 3 percorsi di diversa lunghezza: 3, 6 e 9 km. I riconoscimenti e premiazioni delle 20.45 saranno poi seguiti da una serata all’insegna della musica con il Silent Disco Party: dalle 22 Diego Passoni e altri numerosi Dj faranno ballare tutti i presenti in una grande unica festa silenziosa. Noleggiando le cuffie wireless (5 euro) sarà possibile ascoltare il genere musicale preferito e scatenarsi in un party silenzioso e colorato. Per l’iscrizione è necessario registrarsi sul sito www.aidsrunninginmusic.com al prezzo di 10 euro, comprensivi di un kit composto da zainetto, maglietta e gadget.

Leggi anche –> Antipirateria televisiva: coinvolti 5 milioni di utenti

AIDS Running in Music: le installazioni a Milano

Come da tradizione di tutti gli eventi milanesi, anche l’AIDS Running in Music avrà eventi collaterali e installazioni originali. Tra questi il Safe Love Wall, una scritta AIDS realizzata con un’edizione speciale del gioiello solidale Gear People proposta da Dexter Milano: attraverso una donazione sarà possibile staccare la targhetta metallica – utilizzabile come ciondolo o come charm – e cancellare la scritta AIDS. Impossibile poi perdersi le Love Yourselfie Station dove scattarsi foto che verranno condivise sul parco principale. E ancora spettacoli di danza moderna e perfino un’area dove sarà possibile effettuare il test HIV in soli 20 minuti: un’occasione imperdibile per sensibilizzare sopratutto i giovani a questa malattia che ancora dilaga nel mondo a causa della scarsa prevenzione.

Leggi anche –> Usa, sfrecciava a 210 km/h: il motivo è il più stupido possibile

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo