Claudia Ochoa Felix, l’imperatrice di Antrax, è morta

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Claudia Ochoa Felix, detta anche la Kardashian dei Narcos, si è spenta a 35 anni per un’overdose da alcool e altre sostanze.

claudia ochoa felix
claudia ochoa felix (Foto instagram)

Claudia Ochoa Félix, 35 anni, detta l’imperatrice della cellula criminale di Antrax (cellula legata al cartello di Sinaloa), è morta a casa sua sabato. La morte è dovuta all’asfissia per broncoaspirazione, prodotta dell’assunzione di bevande alcoliche e altre sostanze, secondo il Procuratore dello Stato di Sinaloa.

Gli era stato attribuito il ruolo di “Imperatrice di Antrax” per il suo legame con il boss Rodrigo Aréchiga Gamboa. L’uomo era ricercato negli Stati Uniti per traffico di cocaina e marijuana. Proprio il tracciamento dell’account Instagram di José Rodrigo Aréchiga Gamboa, ha permesso ai funzionari statunitensi di catturarlo, in coordinamento con i colleghi europei, mentre atterrava ad Amsterdam. Attualmente è condannato a una pena detentiva di 10 anni. Non è mai stato accusato in Messico.

La Ochoa Félix sarebbe apparsa spesso in foto in cui era circondata da armi da fuoco. Sebbene Claudia fosse stata collegata al gruppo armato e al suo capo non aveva precedenti penali all’interno dello Stato e lei stessa aveva sempre negato le accuse.

Dopo mesi di indiscrezioni, nel giugno 2014 la Ochoa Felix aveva letto un documento davanti alla stampa in cui affermava di essere stata vittima di calunnie e diffamazioni che lo mettevano in pericolo. Aveva negato di avere legami con gruppi criminali e di non essere la donna che è apparsa nelle fotografie.
Questi account Facebook e Twitter in cui si riferiscono a me, non sono miei, Non li ho aperti “, aveva detto.

Potrebbe interessarti anche: Rosy Abate 2 | Giulia Michelini | trama, trailer, cast e anticipazioni

T.F.