L’ex ct azzurro percepisce circa 11 milioni di euro, che lo collocano in testa alla classifica degli ingaggi Serie A. All’ultimo posto c’è Tudor dell’Udinese

Antonio Conte, allenatore Inter. È il più pagato della Serie A (GettyImages)

Gli allenatori rappresentano una parte importante del successo delle squadre. Per questo negli ultimi anni sono aumentati gli investimenti per accaparrarsi il tecnico capace di dare quel qualcosa in più che al temine della stagione fa la differenza.

L’Inter ad esempio non ha badato a spese pur di avere Antonio Conte e gli ha offerto un contratto da 11 milioni di euro netti a stagioni. In Europa guadagnano di più solo Valverde (12,5), Guardiola (18), Simeone (23) e Zidane (12).

Dunque questo la dice lunga sulla voglia della Beneamata di tornare ai vertici sia in Italia che in Europa. Al tempo stesso si può essere vincenti anche spendendo qualcosa in meno e a tal proposito la Juventus insegna: Allegri guadagnava circa 5 milioni di euro, mentre Sarri 5,5.

Il terzo gradino del podio in Serie A è occupato da Carlo Ancelotti che percepisce 5 milioni di euro l’anno.

Leggi anche -> Ingaggi Serie A: nove calciatori della Juventus nella top ten

Ingaggi Serie A: quanto guadagnano gli altri allenatori

Subito fuori dal podio ci sono gli allenatori delle squadre che lottano a ridosso della zona Champions/Europa League, ovvero Fonseca della Roma (3 milioni), Gasperini dell’Atalanta (2,5), Inzaghi della Lazio e Giampaolo del Milan (2 milioni). L’unico outsider in tal senso è Mihajlovic, che al Bologna guadagna 3 milioni di euro.

Gli altri naturalmente sono tutti al di sotto di questa soglia e vanno dagli 1,8 di Di Francesco neo tecnico della Sampdoria a Tudor dell’Udinese che percepisce “appena” 500mila euro.

Leggi anche -> Sardegna come Bibbiano: 640 minori strappati alle famiglie

Facebook Comments