Corinaldo, arrestate sette persone per la strage in discoteca

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:57

Le indagini del nucleo investigativo del Reparto operativo di Ancona hanno portato all’arresto di sette persone ritenute responsabili della triste vicenda di Corinaldo

Strage Corinaldo
Strage Corinaldo durante un concerto di Sfera Ebbasta

Svolta importante per quanto riguarda la strage nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo in provincia di Ancona, dove nella notte tra il 7 e l’8 dicembre 2018 morirono 6 persone, durante un concerto del cantante “Sfera Ebbasta”.

I carabinieri del comando provinciale di Ancona su disposizione del Gip del Tribunale della città marchigiana, hanno arrestato 6 ragazzi tra i 19 e 22 anni, tutti residenti tra Modena e dintorni. Sono accusati di omicidio preterintenzionale, lesioni oltre che di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti con strappo e rapine. Furono loro a spruzzare lo spray al peperoncino nel tentativo di derubare i presenti alla serata. Un gesto che è costato la vita a 5 ragazzi tra i 14 e 16 anni e ad una mamma di 39 anni travolti dalla folla impaurita.

Leggi anche -> Tromba d’aria a Treviso: forte vento e grandine in città e provincia

Strage Corinaldo: i precedenti della band

Il lavoro di investigazione del nucleo investigativo del Reparto operativo di Ancona, ha fatto emergere ulteriori particolari sui ragazzi accusati di essere i responsabili della tragica strage di Corinaldo.

È stato accertato che la band era solita a furti di oggetti d’oro all’interno di discoteche del centro-nord Italia. Ulteriori dettagli saranno divulgati in una conferenza stampa che si terrà in giornata presso la Procura di Ancona.

Leggi anche -> A Legnano il primo caso di operazione al cervello sotto ipnosi