alabama usa legge aborto
Migliaia di manifestanti sono scesi in piazza per protestare contro la nuova legge anti-aborto

Lo stato dell’Alabama ha approvato una nuova legge contro l’aborto anche in caso di stupro o incesto: è la più restrittiva degli Usa.

Aborto vietato in tutti i casi, anche se la gravidanza è frutto di un incesto o di uno stupro. L’interruzione di gravidanza è possibile soltanto se si tratta di salvaguardare la salute della madre. Sono queste le linee guida principali della legge approvata in Usa dal Senato dell’Alabama, dopo il via libera della Camera. Il testo arriva dopo quello approvato una settimana fa in Georgia e, fa notare la Cnn, è il più restrittivo degli Usa sul tema dell’aborto. Il provvedimento deve ora essere firmato dalla governatrice repubblicana Kay Ivey, che non si è ancora pronunciata ma che è sempre stata una forte oppositrice dell’interruzione di gravidanza.

LEGGI ANCHE —> ROMA, PUBBLICITÀ ANTI-ABORTO: “CARA GRETA SALVIAMO I CUCCIOLI D’UOMO”

Alabama approva la legge più restrittiva degli Usa

A spingere la legge sull’aborto sono stati i repubblicani con l’obiettivo esplicito di ribaltare la Roe contro Wade, la storica causa della Corte Suprema che nel 1973 legalizzò l’aborto negli Usa. I legislatori dell’Alabama si sono uniti ai legislatori di molti altri Stati nel proporre leggi per limitare l’aborto. Dopo oltre quattro ore di dibattito, il Senato guidato dai Repubblicani ha votato 25-6 per far passare l’HB 314, che prevede pene fino a 99 anni di carcere per i medici che praticano l’interruzione di gravidanza.

LEGGI ANCHE —> ANGOLA, ABOLITO IL REATO DI OMOSESSUALITÀ E LA DICITURA “VIZI CONTRO NATURA”

Facebook Comments