siri di maio salvini
I vicepremier Di Maio e Salvini (Getty Images)

Salvini smentisce l’ipotesi di un accordo con Berlusconi per far cadere il governo dopo lo scambio di telefonate con l’ex Premier : ” Solo una telefonata di auguri “

Botta e risposta a mezzo stampa tra i due vicepremier Di Maio e Salvini. La tensione all’interno della compagine governativa, dopo la revoca del mandato da sottosegretario al leghista Siri, ufficiale da ieri dopo la firma del Presidente della Repubblica sul relativo decreto, è ai massimi livelli dall’inizio dell’esecutivo giallo-verde. Quindi sono bastate alcune telefonate a Berlusconi di Salvini per far immaginare a Di Maio inaspettati ribaltoni; così è stato lo stesso leader del Carroccio a chiarire il contenuto delle stesse: ” Berlusconi l’ho sentito per fargli gli auguri di buona salute. Spero che Di Maio non polemizzi anche quando uno augura ‘in bocca al lupo’ a qualcuno che è ricoverato in ospedale altrimenti saremmo veramente all’asilo Mariuccia”.  Poi sottolinea: “Io non litigo con nessuno, sono leale e spero  che tutti siano leali con me “.

LEGGI ANCHE –> E’MORTO GIANNI DE MICHELIS, AVEVA 78 ANNI

Salvini: ” Con Berlusconi solo una telefonata di auguri “. Di Maio: ” Lega smentisca telefonate col Cavaliere “

Salvini era stato invitato dall’omologo Di Maio a smentire lo scambio di telefonate con l’ex Premier dopo le indiscrezioni apparse sui giornali circa un ipotetico accordo per far cadere il governo: ” Leggo che ci sarebbero state telefonate tra la Lega e Berlusconi dove si parla di far cadere il governo. Mi auguro siano smentite queste telefonate poiché quello che stiamo facendo noi va proprio nella direzione opposta a Berlusconi ed è quello che la sinistra e il Pd non hanno mai avuto il coraggio di fare”. Poi il leader politico del M5S puntualizza: ” Ho sempre  pensato che questo fosse un governo capace di guardare avanti non indietro. E’stato questo che ci ha spinto a mettere un punto sul caso Siri. Il messaggio inviato ai cittadini è chiaro: quando c’è di messo la corruzione e la mafia, o anche il più anche il più piccolo sospetto, noi interveniamo “.

Facebook Comments