luke perry riverdale
Nella serie Riverdale, Luke Perry interpretava il padre del protagonista Archie

Il responsabile della serie Riverdale ha annunciato che questa settimana andrà in onda l’ultima puntata girata da Luke Perry.

“Vorrei che queste scene andassero avanti per sempre”. Con queste parole Roberto Aguirre-Sacasa, responsabile della serie tv Riverdale, ha annunciato che questa settimana andrà in onda l’ultimo episodio in cui compare Luke Perry. L’attore statunitense è morto il 4 marzo a 52 anni, dopo un infarto. “Riverdale” è un teen drama iniziato nel 2017 e giunto alla terza stagione. Luke Perry interpretava il personaggio di Fred Andrew, padre di Archie, il liceale giocatore di football protagonista della serie. “Come sempre – ha scritto Aguirre-Sacasa – Fred donerà alcune parole di saggezza ad Archie. Un bellissimo, vero, momento tra un padre e suo figlio“. Chapter Fifty-Four: Fear the Reaper, questo il nome dell’episodio (in onda il 24 aprile), che sarà sicuramente particolarmente toccante per tutti i fan di Perry, diventato famoso per avere interpretato il ruolo di Dylan in Beverly Hills.

Chi era Luke Perry

Perry è morto il 4 marzo 2019: era stato colpito da un ictus il 28 febbraio. Le sue condizioni erano apparse da subito molto gravi. Viene ricordato soprattutto per la sua partecipazione nel telefilm “Beverly Hills, 90210” in cui girò quasi tutte le stagioni dal 1990 al 1995 ininterrottamente, e poi dal 1998 al 2000, interpretando il bel Dylan McKay. Perry nel corso della sua carriera è apparso in varie pellicole, come “Buffy – L’Ammazza Vampiri”, “Il quinto elemento”, diretto da Luc Besson, e anche nell’italiano “Vacanze di Natale ’95”. Nato a Mansfield, in Ohio, nel 1966 Perry si era trasferito a Los Angeles dopo il liceo per inseguire il sogno della recitazione. La sua carriera televisiva è iniziata ad appena 16 anni, in alcune soap opera.

LEGGI ANCHE —> KATY PERRY: L’ANELLO DI FIDANZAMENTO DI ORLANDO BLOOM VALE 5 MILIONI

Facebook Comments