Stupro di Catania, Salvini: “Certezza della pena e castrazione chimica”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:35
salvini stupro catania castrazione chimica
Il ministro dell’Interno Matteo Salvini

Il Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha invocato pene severissime per gli autori dello stupro di Catania: “Certezza della pena e castrazione chimica”.

“Per i vermi violentatori di Catania, che hanno stuprato una turista, nessuno sconto: certezza della pena e castrazione chimica!”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini, intervenendo sullo stupro di una donna americana avvenuto a Catania il 21 marzo. La vittima, invitata a bere in un locale e poi attirata in auto con una trappola, è stata violentata e filmata. Per l’accaduto sono stati fermati dai carabinieri tre giovani: l’accusa è quella di violenza sessuale di gruppo.

Il commento del Garante dei Detenuti

Sulle dichiarazioni del ministro è intervenuto il Garante dei detenuti Mauro Palma: “Parlare di linguaggio istituzionale nei confronti del ministro Salvini è come sparare sulla croce rossa. Se c’è una persona inadeguata al linguaggio istituzionale è proprio il ministro dell’interno. Parlare di cose tipo marcire in carcere, a fronte di una Costituzione che parla di rieducazione, o altre affermazioni che mi auguro a volte siano state un po’ estrapolate, ma qualcuna l’ho sentita direttamente, è secondo me una caduta dal punto di vista istituzionale che deve far riflettere. Tutti noi, ciascuno con il proprio ruolo istituzionale, deve sapere dosare il proprio linguaggio”.

LEGGI ANCHE —> VIOLENZA SULLE DONNE, BONAFEDE: ” PENE PIÙ DURE “