(Getty Images)

In occasione dei 25 anni dalla vittoria alle elezioni del 1994 di Forza Italia il suo fondatore Berlusconi convoca l’assemblea degli eletti  per rilanciare l’azione politica del partito: ” Governo pericoloso, di nuovo in campo “

Il 27 marzo saranno 25 anni esatti dall’inaspettata vittoria alle elezioni del 1994 di Forza Italia, il partito fondato appena qualche mese prima dall’allora imprenditore televisivo Silvio Berlusconi. Un evento che di fatto ha inaugurato la Seconda Repubblica, con un partito, nato da una costola di Pubblitalia, la concessionaria pubblicitaria dell’allora Fininvest e mutuato dal modello dei club informali dei tifosi, che è stato il perno della coalizione di centrodestra che negli ultimi 20 anni si è alternata alla guida del Paese con quella di centrosinistra. E per meglio festeggiare tale ricorrenza il suo padre fondatore,  Silvio Berlusconi, ha convocato proprio per il 27 marzo l’assemblea degli eletti di Forza Italia. 

Berlusconi, governo pericoloso: ” Di nuovo in campo.L’avvenire del Paese è messo in pericolo “

Un’occasione, negli intenti dell’ex cavaliere, per rilanciare l’azione del partito in un momento in cui il governo gialloverde è avviluppato attorno al dossier Tav: ” Ricorderemo i nostri 25 anni con il pubblico impegno di un nuovo inizio in una situazione preoccupante e confusa, nella quale l’avvenire del Paese è messo in pericolo ogni giorno di più dagli errori del governo. Come nel ’94 dobbiamo stare in campo tutti insieme per vincere ancora una volta “. Un’iniziativa che viene annunciata, con un timing alquanto sospetto, all’indomani del rinvio a giudizio dell’ex Premier nell’ambito dell’inchiesta sulla sentenza pilotata del Consiglio di Stato che annullò la direttiva della Banca d’Italia che imponeva a Berlusconi ci cedere la quota azionaria eccedente il 9,99% detenuta in Banca Mediolanum.

LEGGI ANCHE –> TAV, MATTEO SALVINI: ” FARO’ DI TUTTO PERCHE’ QUEST’OPERA SI FACCIA “

Facebook Comments