Trump, gaffe al meeting: Il CEO di Apple Tim Cook diventa "Tim Apple"
Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump (GettyImages)

Nel corso di un meeting, il Presidente USA Donald Trump compie una gaffe: Tim Cook, il CEO di Cupertino, viene chiamato dal Tycoon “Tim Apple”: il video è virale

Durante un briefing organizzato alla Casa Bianca e tenuto con il presidente Donald Trump, Jared Kushner ed altri esponenti, il CEO di Apple Tim Cook è stato battezzato dal PresidenteTim Apple“.

Il video che ritrae la gaffe del Presidente americano e la reazione imbarazzata del numero uno di Cupertino è già diventata virale e oggetto di svariati meme.

Il soprannome è stato pronunciato da Trump al termine della riunione del American Workforce Policy Advisory Board.

Come si evince dal filmato pubblicato su Twitter, Trump ha voluto ringraziare il numero uno del colosso di Cupertino per gli sforzi, affermando: “we appreciate very much Tim Apple”.

Tale frase ha scatenato un dibattito negli ascoltatori: secondo molti The Donald ha dimenticato il cognome del suo interlocutore, mentre altri hanno osservato che non è la prima volta che Trump fa questo mix: in passato, ad esempio, aveva chiamato Marillyn Hewson, CEO di Lockheed Martin, con il nome di Marillyn Lockheed.

Che si tratti o meno di una tecnica comunicativa del Presidente non lo sappiamo, ma l’hashtag #TimApple è rapidamente finito tra i trend tweet degli Stati Uniti.

LEGGI ANCHE –> LEGITTIMA DIFESA, SALVINI SI INFURIA PER VIGNETTA DI VAURO: ‘SELFIE FATALE’

Tim Cook ‘diventa’ Tim Apple per Donald Trump: il precedente con Jeff Bezos

Mentre Donald Trump gli affibbiava, volontariamente o meno, questo nomignolo, il CEO di Apple Tim Cook ha continuato ad annuire impassibile senza proferire alcuna parola.

Come detto, non è la prima volta che il Tycoon compie una gaffe confondendo i nomi dei suoi importanti interlocutori.

Alcuni mesi fa un episodio analogo infatti capitò con Jeff Bezos, numero uno di Amazon, che venne chiamato da Trump “Jeff Bozo”: il termine usato si può tradurre approssimativamente con il dispregiativo “cretino”,  una persona “stupida, rude e insignificante”.

Il riferimento era probabilmente al divorzio tra Jeff Bezos e la moglie MacKenzie Tuttle, uno dei temi caldi in quel periodo per la stampa d’oltreoceano, considerando che Jeff Bezos è l’uomo più ricco al mondo e gestisce un vero e proprio impero finanziario ed economico.

LEGGI ANCHE –> FORBES BILLIONAIRES: JEFF BEZOS IL PIÙ RICCO AL MONDO, FERRERO IN ITALIA

Facebook Comments