L'avvocato clochard di Piazza Vanvitelli a Napoli ha trovato una nuova casa. Per l'uomo si è trattato di un lieto fine. A detta sua, ha trovato aiuto dagli estranei e non dai parenti
Clochard

L’avvocato clochard di Piazza Vanvitelli a Napoli ha trovato una nuova casa. Per l’uomo si è trattato di un lieto fine. A detta sua, ha trovato aiuto dagli estranei e non dai parenti

La commovente storia dell’avvocato che improvvisamente si è ritrovato senza un tetto sulla testa, ha un lieto epilogo: gli è stata offerta una casa. “Vorrei dire una sola parola, e nient’altro: grazie. Non avrei mai immaginato tanto affetto e tanta solidarietà. Quello che mi è mancato dalla famiglia l’ho avuto, incredibilmente, dagli estranei” sono le parole del clochard di Piazza Vanvitelli a Napoli. Lui, un avvocato che per fatalità e sventura si è ritrovato in mezzo alla strada. L’uomo, come riporta il Mattino è riuscito a trovare una sistemazione in una casa. Insomma, un lieto fine per il clochard che si è ritrovato in questa disavventura.

Napoli, clochard abbandonato dai familiari

Fino ad un anno e mezzo fa aveva una vita normale, come tanti. Anzi, aveva una carriera di successo: lavorava come avvocato in uno studio civlista. Ma pochi mesi fa la sua vita è crollata, come un castello di carta. La famiglia lo ha abbandonato. In alcune interviste l’uomo ha ammesso doi essere stato messo alla porta dal fratello mentre alcuni zii quando passano e lo incontrano per strada fanno finta che lui non esistesse. L’avvocato, inizialmente, era stato sfrattato di casa dalla seconda moglie del padre.

Facebook Comments