(Tpi)

Solo un pareggio a reti bianche tra Fiorentina e Napoli nel 23esimo turno di Serie A. La Juventus, in caso di vittoria contro il Sassuolo, può allungare a +11 sui partenopei

Il Napoli, nell’anticipo serale del 23esimo turno di Serie A non va oltre un pareggio a reti bianche in trasferta contro la Fiorentina e rischia, in caso di vittoria della Juventus contro il Sassuolo, di precipitare di nuovo a -11 dalla capolista. Nel primo match senza Hamsik, volato in Slovacchia in attesa del closing della trattativa per il suo trasferimento al Dalian, il Napoli domina in lungo ed in largo ma paga dazio alla scarsa vena dei suoi frombolieri. Azzurri subito pericolosi con Insigne che, però, a tu per tu, si fa ipnotizzare da Lafont che, all’11’, dice no anche ad un’insidiosa conclusione di Mertens. E’sempre il belga, al 36′,  a chiamare in causa Lafont che, in serata di grazia, non si fa trovare impreparato. L’occasione più clamorosa,comunque, arriva in pieno recupero quando Milik  in scivolata manca l’impatto con la sfera a pochi passi dalla linea di porta su cross di Callejon.

Serie A, solo un pareggio per il Napoli contro la Fiorentina. Il disappunto dei partenopei

Musi lunghi nello spogliatoio degli azzurri cui il risultato sta stretto per le numerose occasioni create e non finalizzate sia per colpa degli attaccanti in serata no sia per le grandi parate di un super Lafont. ” Non abbiamo vinto perché non abbiamo finalizzato nella maniera migliore: ci voleva più freddezza nella finalizzazione. Abbiamo fatto tutto bene al 99% tranne al momento di non concludere a rete “. Questa  la lucida analisi del tecnico del Napoli Ancelotti che non nasconde la delusione per un risultato che non fotografa l’andamento del match. ” Nella prima parte di gara ci hanno creato difficoltà ma superato la pressione viola abbiamo creato noi problemi alla squadra di Pioli. La vittoria sarebbe stata ampiamente meritata. Mertens non è fortunato sotto porta, poi ci si è messo anche Lafont che ha fatto ottime parate e il risultato è anche merito del portiere della Fiorentina “. Nonostante il rischio di perdere ulteriore terreno dalla Juventus gli azzurri non sono disponibili a gettare già la spugna come conferma Koulibaly: ” Chi non ci crede è fuori lo spogliatoio. Finché la matematica non dice il contrario io ci credo fino all’ultimo“.

Facebook Comments