Genova al gelo, rotta una tubatura del gas

Notte al gelo per gli abitanti di Genova per lo stop all’utilizzo degli impianti di riscaldamento a seguito della rottura di una tubatura del gas

La rottura di una conduttura principale del gas nella zona di Murta ha costretto ieri sera a chiudere gli impianti di riscaldamento di buona parte di Genova, ad eccezione del Levante. Nella notte la conduttura è stata riparata,  sono in corso i controlli.  Si attendono i risultati delle analisi  sulla sezione di tubo sostituita, poi verrà svuotata dell’aria e a quel punto il gas tornerà ad essere erogato regolarmente. Le operazioni dovrebbero concludersi in mattinata. Il divieto di utilizzo del gas era arrivato ieri sera con un comunicato rilasciato da IREN. ” A causa di un intervento di Snam Rete Gas sulla rete di trasporto nazionale per un guasto, si invitano tutti i cittadini di Genova (esclusa la zona di Levante: Nervi, Quarto, Quinto e Nervi) a non utilizzare il gas metano se non per cottura cibo “.

Genova al gelo, rotta una tubatura del gas. Il personale Snam al lavoro tutta la notte.

Non deve essere stata una notte piacevole quella dei genovesi che hanno dovuto fronteggiare i rigori del freddo di questi giorni senza poter usufruire degli impianti di riscaldamento. Dopo aver invitato i gestori calore a chiudere immediatamente gli impianti centralizzati, Snam Rete Gas ha subito mobilitato il proprio personale. Squadre di operai hanno così lavorato alacremente per ridurre al minimo i disagi per i cittadini. E’ quanto specifica in una nota stampa diramata dalla Snam Rete Gas. ” Il personale ha lavorato ininterrottamente dal pomeriggio di ieri per garantire il ritorno alla normalità in tempi rapidi. Ribadiamo che non ci sono mai state situazioni di pericolo per la sicurezza “.

 

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo