lazio serdar aziz galatasaray
Serdar Aziz con la maglia del Galatasaray

Biancocelesti ad un passo dal turco Serdar Aziz. Sui social, il difensore ha giù salutato i compagni del Galatasaray: “Vado alla Lazio”. 

La Lazio è vicinissima al difensore Serdar Aziz. Questa è la voce che rimbalza dalla Turchia negli ultimi minuti. La dirigenza capitolina, secondo la stampa locale, sarebbe vicina a chiudere per il difensore del Galatasaray, accostato in precedenza al Fulham ed al Fenerbahce. L’operazione dovrebbe costare ai biancocelesti circa quattro milioni. I contatti tra i due club erano iniziati nei giorni scorso, visto anche l’interesse dei turchi nei confronti di Felipe Caicedo. Nelle ultime ore, però, la trattativa avrebbe subito una decisa accelerazione anche a causa dell’addio di Caceres, in partenza in direzione Juventus. La trattativa con il Galatasaray sarebbe dunque in dirittura d’arrivo e lo stesso Serdar Aziz avrebbe confermato l’imminente trasferimento nella Città Eterna. Sui propri canali social, infatti, Serdar Aziz ha postato un lungo addio ai compagni di squadra del Galatasaray e annunciato l’imminente trasferimento alla Lazio.

Serdar Aziz: chi è il nuovo difensore della Lazio

Classe 1990, Serdar Aziz è un giocatore turco di grande forza fisica e buona tecnica. Può giocare sia da difensore centrale che da terzino destro in una difesa a quattro. Serdar Aziz è stato messo sul mercato dal Galatasaray dopo un “curioso caso” che lo ha coinvolto poco prima di Natale. Prima della sfida contro il Sivasspor del 23 dicembre Aziz ha infatti accusato un problema intestinale che ha costretto l’allenatore del Galatasaray Fatih Terim a non convocarlo. Fin qui nulla di anomalo, se non fosse che nel pomeriggio del 24 dicembre la sua compagna ha postato su Instagram una storia dalle Maldive taggando lo stesso Aziz. Il Galatasaray ha verificato e ha immediatamente multato il difensore, mettendolo fuori rosa fino all’arrivo di un’offerta per la cessione in questo mercato di gennaio.

LEGGI ANCHE —> SERIE A, LAZIO-JUVENTUS 1-2: E’ FUGA SCUDETTO

Facebook Comments