Milan Lozano Everton
La partenza di Higuain ha innescato una vera e propria rivoluzione in casa Milan

Il Milan cerca un esterno offensivo per rinforzare l’attacco dopo l’addio di Higuain: Everton del Gremio e Lozano del PSV sono i nomi più caldi.

Gennaio movimentato in casa Milan. Tra partenze e nuovi arrivi, la formazione allenata da Rino Gattuso sta vivendo una vera e propria rivoluzione. La finestra invernale del calciomercato sta per chiudersi ed i rossoneri sono ancora alla ricerca rinforzi. Dopo l’addio di Higuain, il Milan vorrebbe regalare a Gattuso un giocatore offensivo. Nello specifico, l’obiettivo è un esterno offensivo capace di aumentare la pericolosità del Diavolo e di ispirare a dovere il nuovo arrivato Krzysztof Piatek. Considerando il problema goal sofferto nel finale del 2018, la dirigenza prova a cambiare gli interpreti. E col polacco pronto a rimpiazzare Gonzalo Higuaín, ora serve un’alternativa anche ad Hakan Calhanoglu. I nomi più caldi sono quelli di Everton del Gremio e Lozano del PSV Eindhoven.

 

Milan, serve esterno offensivo: Everton o Lozano

Il primo nome sulla lista della dirigenza rossonera è quello di Everton del Grêmio, talentuoso 22enne che Leonardo ha già seguito a ottobre mentre chiudeva col Flamengo per Lucas Paquetá. La formula del prestito con diritto di riscatto potrebbe soddisfare il brasiliano ma il problema sono le tempistiche oggettivamente corte. Una trattativa del genere, infatti, richiede diversi giorni di lavoro. Senza contare poi i tempi fisiologici di adattamento del calciatore al campionato italiano. Per questi motivi, il Milan vaglia in queste ore anche altre ipotesi. Tra queste, spicca il nome del messicano Lozano del PSV Eindhoven. Il 23enne Hirving Lozano, per il quale il Milan ha di recente effettuato un sondaggio con l’agente Mino Raiola, piace tanto anche al Napoli. Su di lui potrebbe dunque profilarsi un duello di mercato, con i rossoneri pronti a regalare a Gattuso un rinforzo di assoluta qualità.

LEGGI ANCHE —> MILAN- NAPOLI, SACCHI ELOGIA GATTUSO: “HA RIDATO ORGOGLIO E DIGNITÀ”

Facebook Comments