Courmayeur, incidente in fuori pista vietato. Snowboarder muore d’ avanti l’amico

Maltempo neve gelo
Le nevicate 

Nel comprensorio del Monte Bianco, nel cosiddetto “Canale del bambino”, uno snowboarder perde la vita dopo saltando da una roccia. A dare l’allarme l’amico che ha visto il ragazzo morire sotto i suoi occhi. 

A Courmayeur, uno snowboarder è morto a causa di una caduta mentre sciava fuoripista. Il ragazzo di anni 25 e di origini italiane è morto sotto gli occhi dell’amico nel settore vietato di Plan De La Gabba, nel comprensorio del Monte Bianco. Il cadavere è stato recuperato nel cosiddetto “Canale del Bambino”, a quota 1800 metri. La zona in questione è segnalata come pericolosa ed è vietata nell’itinerario. Secondo quanto si è appreso la vittima è precipitata da un salto di roccia. Assieme a lui c’era un altro snowboarder, amico della vittima, che è rimasto illeso e ha dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti il Soccorso alpino valdostano e la Guardia di finanza.

Courmayeur, snowboarder morto nel “Canale del bambino”

La zona nei pressi del “Canale del bambino” è vietata agli sciatori fin dagli anni Settanta proprio perché molto esposto alle rocce e teatro di numerosi incidenti anche mortali. Questo dello snowboarder non è il primo caso. Nei giorni passati sono stati trovati due alpinisti dispersi mentre a Sauze D’Oulx è morta una bambina di nove anni. Qualche giorno dopo, invece, al Corno Del Renon, una bambina di 8 anni muore, schiantata ad una roccia. La bambina stava sullo slittino con la madre.