J-Ax su twitter dopo il battibecco social con Salvini: “Verranno querelati”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:31
J-Ax su twitter dopo il battibecco social con Salvini: "Verranno querelati"
J-Ax (Sara Cimino)

Dopo il battibecco social con il vicepremier Matteo Salvini, J-Ax su Twitter scrive di voler rispondere alle minaccia ricevute: “Verranno querelati”

Il battibecco social a colpi di tweet tra il rapper e il Ministro degli Interni continua.

A dare origine allo scontro che sta tenendo banco in queste ore è l’affermazione di J-Ax contro Salvini: ” Sogno un mondo senza di lui “.

Un botta e risposta infuocato tra Matteo Salvini e J-Ax, entrambi milanesi, che si sono dati battaglia sui social. Il rapper non ha mai nascosto l’antipatia nei confronti del leader della Lega.

Dopo il “sogno di un mondo senza Salvini”, lo scambio degli ormai noti “bacioni” e gli altrettanto noti 49 milioni di euro di rimborsi elettorali dovuti dal Carroccio, la situazione è però precipitata con un nuovo tweet del rapper.

Giovedì 3 gennaio 2019, in mattinata, J-Ax ha ripreso la discussione, scrivendo un tweet in cui promette querele a tutti coloro che lo hanno minacciato dopo il battibecco con il vicepremier Salvini.

J-Ax su twitter dopo il battibecco con Salvini: il rapper minacciato promette querele

“Tutti quelli che hanno minacciato me e la mia famiglia verranno querelati – ha annunciato il cantante -.

Quando perderanno le cause i loro soldi verranno versati alle Ong che tanto detestano. Così – ha affermato con sarcasmo J-Ax – trasformeremo il loro odio in opere socialmente utili e potremo dire che i fan di Salvini finanziano le Ong”.

Non la prima volta però che i due si scontrano a distanza.

Già al concertone del primo maggio 2015, dal palco di piazza San Giovanni, l’ex Articolo 31 si era schierato contro il leader leghista, che via Facebook aveva risposto : “Il ‘cantante’ J-AX, socio del ‘cantante’ FEDEZ, ieri dal palco del ‘concerto’ dei ‘sindacati’ per il 1 Maggio ha urlato, in diretta tivù sulla Rai, che “la cosa più imperdonabile è l’ascesa di Salvini”.

È la DEMOCRAZIA fenomeno, sai cosa vuol dire? Canta che ti passa, salutaci i No Expo e non rompere le palle!”.

Ancora nel 2015 J-Ax aveva affermato, a margine della presentazione del suo programma su Rai2, che il leader della Lega “fa sempre ridere, come una scoreggia”, e “mi immagino fra sei anni Salvini al governo: avrà reintrodotto le leggi razziali del fascismo, dopo un po’ non ci sarà nessuno con cui prendersela, e la gente se la prenderà con gli alberi”

Anche in quell’occasione il politico aveva risposto: “Mi dispiace che J-Ax, oltre a cantare, insulti il prossimo. Lo compatisco, ed alcune sue canzoni mi piacciono anche”.

Non resta che aspettare per sapere se questa sarà l’ultima puntata che vede i due milanesi protagonisti, o se ve ne saranno di ulteriori.